QUADRO NORMATIVO - LINEE GUIDA PER LO SMART WORKING NELLA PA

Smart Working e PA: linee guida per il 2022

Il lavoro agile nella Pubblica Amministrazione è in evoluzione.

In attesa del nuovo contratto nazionale, sono state emanate le «linee guida» del  Dipartimento della Funzione Pubblica, che prevedono:

  • l’invarianza dei servizi resi all’utenza
  • un’adeguata rotazione del personale autorizzato alla prestazione del lavoro agile
  • la fornitura di un’idonea dotazione tecnologica al lavoratore
  • l’adozione di strumenti adatti a garantire l’assoluta riservatezza dei dati e delle informazioni trattate
  • la previsione di un piano di smaltimento del lavoro arretrato, ove accumulato
  • Il prevalente svolgimento in presenza della prestazione lavorativa dei soggetti titolari di funzioni di coordinamento e controllo, dei dirigenti e dei responsabili dei procedimenti

 

🔊 La novità del 2022: il POLA (Piano organizzativo del lavoro agile) converge nel PIAO (Piano integrato di attività e di organizzazione), il «testo unico» della programmazione che dovrà essere presentato entro il 31 marzo.